SIMONE BERTUNGO

Simone Bertugno è nato nel 1963

a Roma, dove vive e svolge la sua attività artistica.

 

Trova nel campo della scultura, dell’installazione multimedia, la performance e la scenografia la sua dimensione e la possibilità di realizzare il suo percorso espressivo.

 

Gli è proprio lavorare sullo spazio, la percezione e il suono.

 

È anche compositore e poli strumentista

Alcuni luoghi dove ha esposto: Museo Carlo Bilotti, Roma, Macro asilo, Roma, Manifesta 12, Palermo, the White Building, Londra, 2017, acud, transmediale Festival, peninsula gallery, Berlino, 2017, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma, Fondazione Pastificio Cerere, Roma, 2017-2016, (evento collaterale) 56° Biennale di Venezia, auditorium parco della Musica, Roma, 2017, La Nuova Pesa, Roma 2015, Casa delle Letterature, Roma, INTERNO 14, Roma, Palazzo Incontro, Roma, Complesso del Vittoriano, Roma, Galleria VM21, Roma, 2010; Museo del Burcardo, Roma, 2009, Pietrasanta, complesso di S.Agostino, 1995. Ha lavorato con Paolo Aita, Mike Watson, C.L. Pisano, V.G. Levy, A. d’Ambruoso, M. Moulinier, Helia Hamedani, G. Stella, M. Veller, F. Menna.

Teatro e scenografia: Teatro San Carlo di Napoli. EXPO 2002, Esposizione nazionale svizzera – docks En Seine, Parigi, 2010. Colonne sonore: (Carlo Lizzani, Gaudino-Sandri) per questi stretti morire in concorso alla 64° Mostra del Cinema di Venezia, sezione Orizzonti.

contact
  • Bianco Instagram Icona
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now